Cari lettori, quando iniziammo questo cammino, in maniera spontanea e autonoma, non vi nascondo che mai avremmo pensato a questo approdo. Oggi invece siamo qui a scrivervi del nostro primo libro che ormai è prossimo alla pubblicazione. 

Scusate se non vi abbiamo avvisato prima, non è stata scaramanzia la nostra, ma solo incertezza, sulle date e sul da farsi. Ora invece tutto è chiaro e da settembre inizieremo questa nuova avventura, solo l’inizio di quello che vedrà i suoi sviluppi futuri nei prossimi mesi con altri progetti…

Ma andiamo con ordine, innanzitutto il libro si chiamerà “Coloreria Schamash” ed è stato redatto dal sottoscritto, Lorenzo Pica, e Raffaele Rogaia. La città è Parigi, ma non quella megalopoli velata che trovate in ogni cartolina, bensì quella povera e schifosa dei primi decenni del Novecento, in particolare gli anni ’10.

“Parigi era sporcizia, malattia e povertà mostruosa”

Il protagonista è un pover’uomo, un mercante di colori, tempere e quant’altro. Per la sua bottega sono passati in molti, da Soutine a Modigliani, ma questo ve lo racconteremo a tempo debito.

Quello che ora più mi preme raccontarvi è la ricerca affannata e profonda, aneddotica, scavando nelle vite di quei personaggi che Parigi l’hanno indossata loro malgrado, per poi spargerli e porli a voi come in un diario fotografico, pagina dopo pagina, per una lettura moderna e senza fondotinta. 

Il nostro esperimento, cross-over letterario tra romanzo storico e saggio divulgativo, è fatto per parlare con tutti e lo abbiamo scritto mettendoci dalla parte del lettore (quali siamo, prima che scribacchini). Ci siamo domandati: come vorrei che mi fosse raccontata una storia? Quali contenuti vorrei vedere integrati? Quali fotografie? Quali notizie e in che modo?

La risposta è tutta in queste duecento pagine circa. Che piaccia o no, starà a voi dirlo, di certo questa è una premessa che ai nostri amici di Freemaninrealworld, prime orecchie ad ascoltarci, dovevamo.

Nel frattempo buona estate!

Il libro “Coloreria Schamash” è ora disponibile su:

Comments

comments